Foresta Sant Antonio

La foresta di Sant’Antonio

Andremo alla scoperta della stupenda foresta di Sant’Antonio, l’Area Naturale Protetta d’Interesse Locale (ANPIL) situata nel Reggello e inclusa nel Patrimonio Agricolo Forestale Regionale.

Il potere terapeutico del suono dell’acqua

Per buona parte del percorso saremo accompagnati dal rilassante scorrere dell’acqua dei torrenti e delle sorgenti del comprensorio, sperimentando il potere terapeutico del suono dell’acqua.

Saliremo di quota percorrendo il sentiero che “zigzaga” con divertenti ponticini di legno lungo il torrente Resco, ricco di incantevoli cascatelle.

Avremo modo di osservare la variegata vegetazione divisa tra quella ripariale in prossimità del corso d’acqua e quella più distante, testimonianza anche dell’intervento dell’uomo.

La valle del torrente Resco

Giungeremo a Massa Falco (circa 950 m di quota) per ammirare il panorama della vallata del torrente Resco e ci riposeremo consumando il nostro pranzo al sacco nell’area di ristoro delle Case Sant’Antonio.

Riprenderemo il cammino salendo di quota per il sentiero delle fonticine, ricco di piccole sorgenti utilizzate per l’approvvigionamento idrico di Reggello.

Cambiando versante ed esposizione, sarà interessante vedere come la foresta varia improvvisamente da una vegetazione prevalentemente di castagni e cerri alla faggeta.

Il faggio monumentale

Giungeremo fino a 1100 m circa di quota per poi discendere a contemplare il secolare Faggione di Prato a Marcaccio. Un faggio monumentale della Foresta di Sant’Antonio con un diametro di 5m ed un’altezza di 30m circa.

I boschi della foresta di Sant’Antonio

Continueremo nella discesa fino a giungere a Pian del Tiglio e seguendo per un sentiero quasi scomparso arriveremo al bivacco di Pian d’Espoli, usato in passato come rifugio dai pastori ed i carbonai.

Ritorneremo sui nostri passi a Pian del Tiglio per procedere nel sentiero che, attraverso un’abetina artificiale ed un incantevole castagneto, ci riporterà alla strada forestale per il rientro alle macchine.

Informazioni e prezzo

Il trekking è per la maggior parte su sentieri, alcuni dei quali richiedono un minimo di destrezza vista la presenza di rami, fogliame e pietrisco lungo il percorso. Sono necessari un poco di allenamento ed un pizzico di volontà per affrontare il dislivello totale in salita di circa 650 m.
_____________________________________________

Livello: medio – Classificazione CAI: E
Prezzo14€ a persona

Lunghezza percorso: circa 14 km
Tempo di percorrenza: 4 ore + le soste
Dislivello totale: 650 m
_____________________________________________

Attrezzatura obbligatoria: scarponcini da trekking.

Attrezzatura consigliata: acqua, bastoncini telescopici per chi li usa, kway, abbigliamento adatto alla montagna (a strati).

Pranzo: al sacco.

La quota comprende: organizzazione, accompagnamento e assistenza guida ambientale abilitata ai sensi della LR 86/2016 e s.m.i., assicurazione RC della guida per tutta la durata dell’escursione.

La quota non comprende: i costi di trasferimento (benzina ecc…), i pasti e tutto quello non specificato nella voce “La quota comprende”.

Punto di ritrovo: a Firenze Sud alle 8:00 circa. E’ possibile fissare un punto di ritrovo alternativo per chi viene da altre direzioni, comunicandolo preventivamente.

N.B. Le informazioni precise su orario e luogo di incontro verranno fornite dopo la prenotazione.

Leggi Termini & Condizioni